23. Enrico Borghi – Forze apparenti


Forze apparenti devono essere introdotte in Meccanica newtoniana se si vuole mantenere invariata la forma della legge fondamentale F=mA in sistemi di riferimento dotati di moto qualsivoglia e quindi non dotati di moto inerziale, come l’abituale scenario newtoniano prescrive. Le forze apparenti sono caratterizzate dalle seguenti proprietà:

– agiscono su un corpo materiale in proporzione alla sua massa;

– non sono generate da sorgenti;

– non possono essere schermate in alcun modo

e possono essere scambiate con le proprietà geometriche dello spazio nel quale operano.

La forza di gravità, così come è stata presentata da Newton, mostra di possedere le caratteristiche di una forza apparente salvo quella di poter essere scambiata con la geometria dello spazio 3-dimensionale.

Questi sono gli argomenti trattati in questo studio, nel quale si accenna anche a un loro assai importante sviluppo, cioè al fatto che  nello spaziotempo 4-dimensionale relativistico la gravità può  essere scambiata con la geometria: questo è il punto di partenza della Teoria della gravitazione di Einstein, nota anche col nome di Teoria della Relatività generale.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in fisica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.